Vendere Immobili ai russi

I turisti russi si innamorano dell’Italia e cercano casa. E’ cosi che nasce l’amore per l’Italia dopo che han fatto visita al bel paese.

Beh, come biasimarli. Qui possono trovare mare, montagna, arte a non finire, buon cibo, i vini più pregiati al mondo, moda e stile, il gusto del bello ma soprattutto il SOLE. E così dopo la prima vacanza in Italia si innamorano.

Poi, durante il freddo inverno russo, incominciano a riprogrammare la loro prossima vacanza in Italia e si informano davanti al pc. Da qui nasce l’idea…perché non acquistare casa in Italia? I nostri prezzi scendono, la loro economia sale e il sogno di acquistare un piccolo pezzo del “bel paese” diventa realtà.

In alcune località Italiane come la riviera Romagnola, i russi non sono solamente una presenza costante ma sono i primi turisti per numero di presenze, superando tedeschi ed inglesi.

Anche in altre località balneari ed alpine, in Liguria, in Toscana, nella modaiola Milano, ed in tutte le città d’arte Italiane, si sente sempre più speso dire доброе утро (buongiorno!)

Gli alberghi si organizzano, i ristoranti traducono i loro menù in cirillico e sono sempre di più i servizi connessi al turismo russo e partnership da parte di agenzie turistiche. La cosa più importante ed autorevole a confermare questo trend, sono le agenzie immobiliari che, nel tentativo di vendere immobili, espongono i loro annunci in lingua russa.

Segno evidente che i russi sono ben radicati e stanno diventando una presenza costante e assolutamente da non ignorare per le agenzie immobiliari Italiane, che si trovano alle prese con uno stagnante mercato interno.

Certo per vendere immobili ai russi bisogna essere organizzati, non tanto come agenzia in sé, ma in quanto occorre avere gli strumenti giusti per raggiungerli, soprattutto nel web. L’85% dei russi interessati ad acquistare casa in Italia consulta portali immobiliari e vetrine on-line prima di effettuare l’investimento. Il problema è che gli annunci inseriti dalle agenzie immobiliari italiane non sono in cirillico e quindi risultano introvabili dai motori di ricerca russi. (Google.ru e Yandex.ru).

I russi, rispetto ad altri popoli, preferiscono leggere le inserzioni nella loro lingua, e l’inglese anche se parlato fluentemente, mette una sorta di barriera all’acquisto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *